top of page

TecnoFerrari punta sull’automazione anche nella sua nuova sede

Il progresso tecnologico e l'automazione industriale stanno rivoluzionando il modo in cui le aziende gestiscono i loro magazzini e la logistica interna. I veicoli a guida autonoma vengono utilizzati per spostare le merci da un punto all'altro del magazzino o dell'area di produzione. Questa viene identificata come una scelta strategica in termini di sicurezza e aumento della produttività, oltre che di gestione dei dati e tracciabilità.

Velocità nell'approvvigionamento delle merci, sicurezza per gli operatori e per i prodotti, migliore supervisione e gestione del magazzino sono solo alcuni dei vantaggi che le aziende possono concretamente verificare a seguito dell'installazione di un sistema.

Dal 1966 TecnoFerrari ha posto l'automazione industriale al centro della propria attività, prima nell'industria ceramica e poi sviluppando nuove soluzioni in diversi settori industriali. Negli ultimi mesi del 2022 ha completato i lavori della nuova sede, sempre a Fiorano Modenese, dove ha installato un impianto con veicoli automatici trilaterali per il proprio magazzino.


Nello specifico l’impianto, completo di una gestione pallet in-out picking, è composto da un gruppo di trasportatori a catena per la movimentazione in ingresso e in uscita dei pallet compreso un sistema di controllo sagoma, integrità e peso di ogni singola paletta. A valle del gruppo di trasporti di ingresso e uscita pallet, una navetta dotata di forcole telescopiche, provvede al prelievo delle palette per renderle disponibili ai veicoli trilaterali che hanno il compito di depositare le singole palette su scaffali con altezza superiore ai 10 metri all’interno del magazzino ed al loro prelievo per rendere disponibile la merce in uscita.

I due trilaterali presenti sono dotati di guida mista (laser e magnetica) e, a differenza dei transelevatori, hanno la possibilità di muoversi liberamente tra le corsie di scaffali senza l’impiego di strutture di conduzione fisse.


Questa caratteristica rende l’intero impianto notevolmente più flessibile rispetto ai classici magazzini automatizzati, oltre a permettere la possibile integrazione ad un’installazione precedente, oppure la realizzazione di modifiche successive alla messa in servizio. È infatti previsto a breve l’inserimento di un terzo veicolo trilaterale che, grazie alla semplicità del software di gestione del traffico completamente realizzato da TecnoFerrari, potrà essere subito operativo fin dal primo momento.

Il WMS è interamente realizzato in TecnoFerrari. Il software è in grado di gestire il materiale in entrata e in uscita dal magazzino sfruttando la classificazione A-B-C: quest’ultima è essenziale per garantire un flusso di approvvigionamento costante ripartendo razionalmente la merce in proporzione al proprio valore.

L’architettura è completamente automatica, per rispondere alle esigenze dell’industria 4.0, dove gestionale di produzione, supervisore di movimentazione e veicoli automatici sono interconnessi e interagiscono tramite protocolli standard Ethernet/IP.

La navetta con forcole e i trilaterali presenti nell’impianto, come tutte le macchine Tecnoferrari, sono dotate dei più affidabili e sofisticati dispositivi di sicurezza per garantire l’incolumità degli operatori che lavorano nei pressi del magazzino.


Infine, il sistema sopra descritto è di asservimento in automatico anche ad un’area di picking dove l’operatore può trovare la merce pronta per essere prelevata in base agli ordini di lavorazione e rispedire in automatico al magazzino le rimanenze non prelevate. Un agevolatore di peso integrato nella linea è utilizzato dall’operatore per la movimentazione di prodotti con peso e dimensioni elevate.

L’automazione industriale è stata sviluppata con l’obbiettivo di migliorare l’efficienza produttiva, ridurre i tempi di produzione e aumentare la qualità dei prodotti, obbiettivo raggiunto già dopo i primi mesi di messa in servizio del sistema.

Comments


bottom of page